Apr 16, 2014
0 note

È vita, questa.
Che quando è bella le si corre intorno urlando la propria felicità al mondo, e quando però si è tristi ci si aspetta che lei, invece, non faccia lo stesso, non ci corra intorno in segno di beffa.
Ma se tu ridi, ridi di lei che corre e nel mentre, quando lei è distratta, le fai lo sgambetto, eccola che cade e i ruoli si invertono di nuovo.
È tutto un gioco, un gioco fantastico che non sei obbligato a dover giocare da solo.

Apr 16, 2014
113 note
Tutto quel che c’era io l’ho visto, guardando te. E sono stata ovunque, stando con te.
E’ una cosa che non riuscirò a spiegare mai a nessuno. Ma è così. Sei il mio segreto più bello.
Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia. (via no-one-tells-me-who-i-love)

(via cartapesta)

Apr 16, 2014
1 nota

era una cosa come

fammi male

che per me è come amare

Apr 16, 2014
0 note

Mi leggi mai?

Apr 16, 2014
0 note

Venire lì e baciarti,
dirti che mi manchi.

Apr 16, 2014
0 note

Ti mando un bacio sulla fronte, (alzandomi sulle punte).

Apr 16, 2014
1 nota

Dovrei smettere di farmi condizionare da te;
rivoglio la mia sofferta imperturbabilità.

Apr 16, 2014
0 note
E padre eterno che sei così reazionario, che dal finestrino atterrando guardi Venezia dall’alto, hai visto il loro non era un amore poi tanto diverso.
Le luci della centrale elettrica, Le ragazze stanno bene
Apr 16, 2014
92 note

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
E ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
Le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.


Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
Non già perché con quattr’occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
Le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.

-Eugenio Montale (via isintomidella-felicita)

(via isintomidella-felicita)

Apr 16, 2014
4 note

nelle relazioni
siete tutti egoisti,

e si finisce con l’esser soli
più di quanto non lo si fosse già.

Apr 15, 2014
1 nota

Io vorrei
che mi prendessi i polsi, le mani
che me le tenessi ferme, su
e che continuassi a baciarmi
e ti fermassi solo per mordermi, leccarmi
e che le mani me le lasciassi solo per cercarmi, altrove.

Apr 15, 2014
4 note

Ho voglia di sentire
le tue labbra
la tua lingua
sul mio collo.

Apr 15, 2014
9.645 note
I grandi amori non si baciano subito.
Guido Catalano (via tuprendimilemani)

(Fonte: morganadiavalon, via nonsordiricordimavividilividi)

Apr 14, 2014
2 note

ghostsoul13:

Listen me.

Me and just me.

The world is bad.

The people is bad.

But I am different.

I here for you.

Listen me.

And no other.

Apr 14, 2014
7 note

vieni qui a baciarmi
ovunque
ma mai sulle labbra
quelle guardale soltanto
attendendole come tanto hai atteso quel primo bacio,
e quando di nuovo le avrai
chiudi gli occhi
e accostando le tue labbra alle mie torna a quella sera
ma questa sera
con le mani cercami
e non risparmiare un millimetro del mio corpo
dipingimi col colore
invisibile
del tuo tocco
che nessuno vede
e solo io sento.

Navigare
« Al passato Pagina 1 di 106
Su di me
parlerà della vita che non le appartiene. Sottoscrivi via RSS.